HIIT: questo allenamento inverte effettivamente i segni dell’invecchiamento

L’allenamento HIIT (High Intensity Interval Training) è un metodo di allenamento cardiofitness. Questo allenamento dal ritmo frenetico alterna brevi periodi di esercizio con periodi di recupero rapidi tali da bruciare più calorie in meno tempo rispetto alle tradizionali sessioni di allenamento. È stato dimostrato che la HIIT stimola il metabolismo, scioglie il grasso, costruisce i muscoli e molto altro, e ora una nuova ricerca ha scoperto un altro vantaggio: può invertire i segni dell’invecchiamento a livello cellulare.

Lo studio ha coinvolto 72 adulti sedentari in due gruppi di età: giovani (dai 18 ai 30 anni) e più anziani (dai 65 agli 80 anni). I partecipanti sono stati inseriti in gruppi con tre routine di allenamento della durata di 12 settimane: ciclismo ad intervalli ad alta intensità, allenamento di forza con pesi, o un piano combinato di allenamento della forza e ciclismo.

Il piano ciclistico HIIT era il più rigoroso dei tre.  I ricercatori hanno misurato i cambiamenti in forza delle gambe dei volontari, massa muscolare magra, capacità di ossigeno e sensibilità all’insulina. Hanno anche prelevato alcuni campioni di tessuto e cellule dei volontari prima e dopo l’esperimento di tre mesi. Alla fine delle 12 settimane, tutti e tre i gruppi di esercizio avevano acquisito massa magra e una migliorata capacità aerobica, ma quelli che praticavano l’allenamento ad intervalli ad alta intensità (HIIT) hanno ottenuto il maggiore beneficio a livello cellulare. I volontari più giovani hanno sperimentato un aumento del 49% della capacità mitocondriale – la capacità della cellula di assorbire ossigeno e produrre energia – mentre gli anziani hanno avuto un aumento del 69%.

I mitocondri e i ribosomi sono organelli che sono importanti per il metabolismo e la forma aerobica, ma tendono a deteriorarsi quando le persone invecchiano. Mantenere queste strutture in buona salute può invertire alcuni segni di declino correlato all’età all’interno delle cellule, affermano i ricercatori.

Maggiore è la capacità mitocondriale di una persona, maggiore è la sua capacità di inspirare, trasportare e utilizzare l’ossigeno per svolgere attività fisica e mantenere una sana funzione cellulare. In sostanza, la salute di una cellula – e del nostro corpo – dipende direttamente dal funzionamento dei mitocondri.

Negli altri due programmi di allenamento non si sono avuti significativi aumenti mitocondriali. E nel gruppo di allenamento combinato, solo il gruppo più giovane ha visto miglioramenti.

Anche il gruppo ciclistico HIIT ha visto miglioramenti nella sensibilità all’insulina, suggerendo che questo tipo di esercizio può ridurre il rischio di diabete. Ha anche aumentato l’attività dei ribosomi, la parte della cellula che costruisce le proteine ​​necessarie per creare le cellule muscolari. Questo è importante perché le cellule muscolari non vengono facilmente sostituite quando si consumano – un motivo per cui le persone perdono massa muscolare mentre invecchiano.

Tuttavia, durante il periodo di 12 settimane, l’allenamento HIIT non ha prodotto tanta forza o massa muscolare magra quanto l’allenamento della forza. Per tale motivo si potrebbe ipotizzare un mix di tre o quattro giorni alla settimana di HIIT più un paio di giorni di allenamento della forza potrebbero essere il modo migliore per rallentare il processo di invecchiamento.

Alcune attività sono migliori di altre per promuovere la salute durante l’invecchiamento e l’aggiunta di intervalli cardio può aiutare l’organismo ad adattarsi alle nuove esigenze fisiche.

Prodotti in promozione che possono aiutarti durante gli allenamenti:
Multicentrum my omega 3- 60 mini perle 50%
Vitalmix complex 12flaconcini 50%
Friliver sport bcaa con l’alanina 24bst 50%

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.