Protezione solare e sicurezza solare

Le scottature solari aumentano il rischio di cancro della pelle. La solarizzazione non si verifica solo in vacanza ma anche quando è nuvoloso.
Non esiste un modo sicuro o salutare per abbronzarsi. Un’abbronzatura non protegge la pelle dagli effetti dannosi del sole.
Cerca di trovare un equilibrio tra proteggerti dal sole e ottenere abbastanza vitamina D dai raggi solari.

Suggerimenti sulla sicurezza solare
Trascorri del tempo all’ombra quando il sole è più forte.
Accertati di:
trascorrere del tempo all’ombra tra le 12:00 e le 16:00
assicurati di non bruciarti mai
copriti con indumenti adatti e occhiali da sole
presta particolare attenzione ai bambini
utilizzare almeno la protezione solare fattore 30

Quale fattore di protezione solare (SPF) dovrei usare?
Non fare affidamento solo sulla protezione solare per proteggerti dal sole. Indossa abiti adatti e trascorri del tempo all’ombra quando il sole è più caldo.
Quando acquisti una crema solare, l’etichetta dovrebbe avere:
un fattore di protezione solare (SPF) di almeno 30 per proteggere dai raggi UVB
almeno una protezione UVA a 4 stelle
La protezione UVA può anche essere indicata dalle lettere “UVA” in un cerchio, che indica che soddisfa la norma UE.
Assicurarsi che la protezione solare non sia scaduta. La maggior parte dei filtri solari ha una durata di 2 o 3 anni.
Non passare più tempo al sole di quanto faresti senza la protezione solare.

Cosa sono l’SPF e la valutazione a stelle?
Il fattore di protezione solare, o SPF, è una misura della quantità di protezione dalle radiazioni ultraviolette B (UVB).

Gli SPF sono classificati su una scala da 2 a 50+ in base al livello di protezione che offrono, con 50+ che offrono la più potente forma di protezione UVB.

La valutazione a stelle misura la quantità di protezione dalle radiazioni ultraviolette A (UVA). Dovresti vedere una valutazione a stelle fino a 5 stelle sui filtri solari. Maggiore è la valutazione a stelle, migliore è.

Le lettere “UVA” all’interno di un cerchio sono un marchio europeo. Ciò significa che la protezione UVA è almeno un terzo del valore SPF e soddisfa le raccomandazioni dell’UE.
I filtri solari che offrono protezione sia UVA che UVB sono talvolta chiamati ampio spettro.

Come applicare la protezione solare
La maggior parte delle persone non applica abbastanza la protezione solare.

Come guida, gli adulti dovrebbero mirare ad applicare intorno ai:

2 cucchiaini di crema solare se stai coprendo la testa, le braccia e il collo
2 cucchiai se copri tutto il corpo mentre indossi un costume da bagno
Se la protezione solare viene applicata in modo troppo sottile, la quantità di protezione che fornisce è ridotta.

Se sei preoccupato che potresti non applicare abbastanza SPF30, potresti usare una crema solare con un SPF più alto.
Se hai intenzione di rimanere al sole abbastanza a lungo da rischiare di bruciare, la protezione solare deve essere applicata spesso.
La protezione solare dovrebbe essere applicata su tutta la pelle esposta, compresi viso, collo e orecchie e testa se hai il diradamento o non hai i capelli, ma è meglio un cappello a tesa larga.
La protezione solare deve essere riapplicata liberamente e frequentemente e secondo le istruzioni del produttore.
Ciò include l’applicazione subito dopo che sei stato in acqua, anche se è “resistente all’acqua”, e dopo l’asciugatura, la sudorazione o quando ci si asciuga con l’asciugamano.
Si consiglia inoltre di riapplicare la protezione solare ogni 2 ore, poiché il sole può asciugarlo dalla pelle.
Nuoto e crema solare
L’acqua elimina la protezione solare e l’effetto di raffreddamento dell’acqua può farti pensare che non ti stai bruciando. L’acqua riflette anche i raggi ultravioletti (UV), aumentando l’esposizione.

Usa una crema solare resistente all’acqua se è probabile che sudi o entri in contatto con l’acqua.
La protezione solare dovrebbe essere riapplicata subito dopo essere stata in acqua, anche se è “resistente all’acqua”, e dopo l’asciugatura, la sudorazione o quando si è strofinata l’asciugamano.

Protezione dei bambini e del sole
Prestare particolare attenzione a proteggere neonati e bambini. La loro pelle è molto più sensibile della pelle dell’adulto e i danni causati dalla ripetuta esposizione alla luce solare potrebbero portare allo sviluppo del cancro della pelle in età avanzata.

I bambini di età inferiore a 6 mesi devono essere tenuti al riparo dalla luce solare diretta.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.